Storia del Santuario – dal 1943 al 1945 –

Storia del Santuario – dal 1943 al 1945 –

6 Gennaio 1943. Santa Messa, Processione e benedizione dei Bambini. I Bambini recitano le loro poesie. Alta affluenza di fedeli.

30 Gennaio 1943. Per le esequie del defunto F. Matteo, dopo la benedizione, il feretro è stato accompagnato al Cimitero da Mons. Calò e Mons. Pasquariello e tutto il clero dai Cogliano ai Cappuccini.

19 Marzo 1943. Come anticipato da P. Dalmazio dei Cappuccini, il 18 Marzo 1943, comincia la “Tre Giorni” della Gioventù Maschile dell’Azione Cattolica per concludersi il 21.

 

6 Aprile 1943. P. De Angelis e P. Iorio vengono da Napoli per stabilizzarsi a Carpignano a causa dei bombardamenti che hanno distrutto molte case.

14 Aprile 1943. Il Direttore Didattico e l’Ispettore della 2° zona di Avellino giungono a Carpignano per far sostenere gli esami della Scuola Serale alle classi di 4° e 5°.

5 Maggio 1943. Pellegrinaggio di un migliaio di Arianesi con il proprio Vescovo, G. Pedicini, il Cancelliere, il cappellano dell’Orneta e tutto il Seminario.

12 Maggio 1943. Pellegrinaggio da Melito guidato dall’Arciprete D. Agostino Iannarone.

29 Maggio 1943. Pellegrinaggio da Grottaminarda con Santa Messa e Benedizione.

30 Maggio 1943. Pellegrinaggio da Fontanarosa e Piano Pantano.

12 Luglio 1943. Visita del M.R.P. Provinciale da Roma.

19 Luglio 1943. Molti aereoplani sorvolano il Convento e alcuni di essi cadono nei pressi.

22 Luglio 1943. Festa della Madonna di Carpignano. Pellegrinaggio da Grottaminarda con Mons. Pasquariello. Alla festa sono presenti anche F.Annese, F.Ruggero, F.Pasquariello, vari postulanti. Al termine della festa la benedizione dei buoi provenienti da Flumeri.

10 Settembre 1943. Paura e preoccupazione. Bombe su paesi vicini: Grottaminarda, Bonito, Ariano, Villanova e Zungoli.

18 Settembre 1943. Arriva la notizia che il Vescovo è salvo e la notte si dorme fuori per i bombardamenti.

19 Settembre 1943. Verso le 14 sono state sganciate varie bombe sul villaggio di Carpignano. Paura e Spavento generale.

21 Settembre 1943. Nuovo bombardamento che comporta morti e feriti.  Anche il P. Vincenzo Mancini rimane ferito. Il Convento diventa luogo di accoglienza e ricovero. Panico generale.

22 Settembre 1943. Una bomba esplode a pochi metri dal Convento. Giornata terribile. Panico generale.

28 Settembre 1943. Arrivano gli Americani.

29 Settembre 1943. I monaci si prendono cura dei feriti e infondo coraggio confessando e benedicendo.

1 Ottobre 1943. Ritornano gli sfollati a Carpignano dopo i bombardamenti dei giorni scorsi.

2 ottobre 1943. Festa della Vergine SS.ma della Mercede.

3 Ottobre 1943. Santa Messa con la partecipazione dei Soldati Americani.

2 Novembre 1943. A partire dal 2 Novembre e per tutto il mese, con grande impegno e buona volontà fedeli e religiosi con a capo R.P.Superiore Mancini aiutano alla ricostruzione di un ponte distrutto dalle bombe. Si sottolinea l’intervento di Ingegneri e la partecipazione del Vescovo Bentivoglio. Un’altra grande opera compiuta è stata la sostituzione di nuove finestre e vetrate in generale del Convento, andate distrutte dai bombardamenti. I religiosi delle case di Napoli si trasferirono a Carpignano e vennero impartite lezioni di Ginnasio, Liceo e Teologia agli studenti garantendo loro il vitto nei giorni di scuola, un grande impegno fatto con gioia per tutto l’anno scolastico.

16 e 17 Febbraio 1944. Muratori e Marmisti lavorano alla ristrutturazione dell’Altare del Santuario di Carpignano.

20 Febbraio 1944. In occasione dell’inaugurazione dell’Altare a S.Pietro Nolasco sono accorse molte persone al Convento: Bambini, Confraternita della Mercede, Confraternita Maschile e Femminile dell’Azione Cattolica, uomini e donne cattoliche.

26 Aprile 1944. L’Ing. Landi fa il progetto e la perizia per i danni al Convento. Arrivano i profughi.

30 Aprile 1944. Giunge al Convento uno Scultore di Napoli per realizzare la Statua della Madonna della Mercede.

7 Maggio 1944. Ore 18:30 cade pezzo del tetto della Chiesa, nessun ferito solo grande timore. Nella caduta del pezzo sono andati distrutti sei banchi e una decina di sedie.

9 Maggio 1944. Fatto cadere pezzo pericolante del tetto della Chiesa e pulizia generale.

13 Maggio 1944. Pellegrinaggio da Ariano circa un migliaio di persone con tre Sacerdoti: D.Ernesto, D.Ettore e D.A.Russo.

18 Maggio 1944. Visita del Vescovo di Avellino accolto molto bene dalla popolazione e rimasto entusiasta del lavoro svolto dall’Azione Cattolica.

25 Maggio 1944. Pellegrinaggio da Mirabella.

27 Maggio 1944. Pellegrinaggio da Grottaminarda

5 Maggio 1944. Festa e canti come ringraziamento dell’Occupazione di Roma e liberata dai Tedeschi, senza danni a persone, monumenti religiosi e storici.

21 Luglio 1944. Il M.R.P. Provinciale Francesco Contursi fa visita al Convento rendendosi conto dei tanti sforzi compiuti dai religiosi al Convento colpito in questi anni da gravi sciagure. Giornata di Esami per gli Studenti con l’esito che uscirà qualche giorno dopo, esattamente il 25.

20 Agosto 1944. La nuova Statua della Madonna da Grottaminarda arriva a Carpignano. Santa Messa e Processione con Mons. Pasquariello, D. Carmine e D. Gaetano.

21 Agosto 1944. Cominciano i lavori alla Chiesa.

21 Sattembre 1944. Il Vescovo tessera l’unica Azione Cattolica in Diocesi: quella di Carpignano che si è distinta per l’ottimo lavoro svolto.

12 Ottobre 1944. D.A.Nittoli di Calore comunica il programma della “Tre Giorni”.

12  Dicembre 1944. Continuano i lavori in Chiesa per la ristrutturazione della Volta e successivamente la decorazione di quest’ultima con affreschi realizzati dal pittore Luigi Fentile per tutto il mese di Dicembre.

19 Marzo 1945. Il Vescovo fa visita a Grottaminarda e Carpignano.

11 Aprile 1945. Dopo molti mesi, i lavori della Chiesa giungono al termine.

24 Aprile 1945. Pellegrinaggio da Grottaminarda e da Ariano.

1 Maggio 1945. Pellegrinaggio da Melito.

4 Maggio 1945. Atto Ufficiale Decreto del Capitolo Vaticano della Incoronazione della Beata Vergine di Carpignano.

8 Maggio 1945. Pellegrinaggio da Bonito con l’Arciprete e un migliaio di persone.

16 Maggio 1945. Pellegrinaggio da Mirabella Eclano e Fontanarosa e dopo molti mesi, i lavori della Chiesa giungono al termine.

23 Maggio 1945. Pellegrinaggio da Ariano con Mons. Bentivoglio.

24 Maggio 1945. Pellegrinaggio da Villamaina.

26 Maggio 1945. Pellegrinaggio da Grottaminarda. Giungono da Avellino i Cerimonieri per la Consacrazione della Chiesa e da Roma il R.P. Provinciale ed altri illustri Padri.

27 Maggio 1945. Consacrazione della Chiesa di Carpignano. Molta gente giunge dai paesi vicini per assistere alla Cerimonia. La festa proseguì per 4 ore. Dopo si sono susseguite altre funzioni religiose e per concludere questa giornata importante e di festa per il Convento di Carpignano si assiste ad un’opera teatrale.

 

9 Giugno 1945. Anche il Pittore termina il lavoro in Chiesa.

19 Luglio 1945. L’Ingegnere C.Nazzaro da Avellino, l’Avv. Romano e l’Avv. Testa di Frigento giungono al Convento per accettarsi dei danni causati dalla guerra.

3 Agosto 1945. R.P.Superiore consegue la Laurea in Filosofia.

12 Agosto 1945. Festa per la Madonna di Carpignano. E’ festa grande perché la Madonna dopo aver ricevuto l’attestato di Incoronazione il 4 Maggio c.a.  il Santo Padre le ha concesso l’Indulgenza Plenaria Perpetua.

16 Agosto 1945. Giungono da Napoli molti Padri per rendere omaggio alla Madonna.

17 Agosto 1945. Arriva S.Eccellenza Mons. Vescovo col cerimoniere.

18 Agosto 1945. Il Vescovo, tutti i Padri e migliaia di fedeli partecipano alle funzioni religiose e alla Processione da Carpignano e per le vie di Grottaminarda accompagnata dalla banda musicale cittadina.

19 Agosto 1945. Incoronazione della Madonna. Accorrono a Carpignano numerosi Religiosi e Fedeli da Grottaminarda, Fontanarosa, Frigento, Mirabella, Passo Eclano e Calore. La Chiesa era gremita di persone. Giornata conclusasi con fuochi d’Artificio.

30 Settembre 1945. Festa della Madonna della Mercede.

30 ottobre 1945. Festa della Vergine SS.ma della Mercede.

Precedente Mese di Ottobre 2017 Successivo Conclusione dell'anno liturgico